unisa ITA  unisa ENG


biblioteca centrale E.R. Caianiello

qualità


Responsabile Assicurazione Qualità:
Maria Rosaria Califano
Gruppo di Lavoro: 
Giovanni Amodeo, Emilio Ciaburri, Isidoro D'auria, Giovanni De lauso, Alessandra Lanzara, Anna Senatore, Alfonso Sessa, Gaetano Zizza,

Centro di Qualità di Ateneo
Il link delle Biblioteche Italiane certificate


IL PROGETTO
 Il Centro di Servizio di Ateneo per le Biblioteche già nell'assetto fisico, lo scaffale aperto, assume come strategia l'accoglienza e l'orientamento all'utente.

In questa direzione va il progetto, di implementare un sistema "qualità" in biblioteca: l'orientamento e la soddisfazione dell'utente.

Applicare un progetto qualità in biblioteca significa realizzare i diversi fattori di qualità richiesti dagli utenti, cosi come rilevato dalle indagini di customer satisfaction realizzate:


-       continuità, stabilità e affidabilità del servizio;
-       accessibilità e vivibilità dei punti di fruizione  e consultazione;
-       comunicazioni corrette;
-       efficaci politiche di accoglienza;
-       disponibilità d’uso (e assistenza nell’uso) delle risorse bibliografiche e delle nuove tecnologie;
-       fluidità e linearità dei processi di erogazione;
-       ampiezza e completezza dell’offerta di servizio.
Naturalmente la qualità può essere perseguita solo attraverso un cambiamento organizzativo  sistematico, orientato all’innovazione, al miglioramento continuo e basato sulla diffusione consapevole dei valori della user satisfation all’interno della biblioteca.
La qualità si ispira  ad otto principi che devono essere sempre applicati nelle organizzazioni che si apprestano ad applicare un sistema di gestione per la qualità.
1. organizzazione orientata al cliente: la biblioteca dipende dai propri clienti per cui è importante capire le esigenze presenti e future, soddisfare i loro requisiti e mirare a superare le loro stesse aspettative;
2. leadership: la direzione deve garantire unità d’intenti e di indirizzo;
3.coinvolgimento del personale: il personale costituisce l’essenza dell’organizzazione, pertanto il coinvolgimento permette di porre tutte le capacità al suo servizio;
4. approccio basato sui processi: identificare, capire e gestire i singoli processi;
5. approccio sistemico alla gestione: le attività e le risorse necessarie al loro espletamento, se gestite come un unico processo integrato, fanno ottenere maggiore efficienza dei risultati;
6. miglioramento continuo:
7. decisioni basate su dati di fatto:
8. rapporti di reciproco beneficio con i fornitori: un rapporto di reciproco beneficio con i fornitori crea valore aggiunto.
 
DOCUMENTI